Fact Checking: Hitler e il documento segreto della Cia

Sul web spopolano moltissimi complotti, uno di essi riguarda ovviamente Adolf Hitler e consisterebbe in un documento desecretato dal governo americano e custoditi negli Archivi Nazionali per lungo tempo. Stiamo parlando del documento stilato in data 3 Ottobre 1955 sulla presunta fuga di Adolf Hitler in Sudamerica.

All’interno del documento viene narrata una testimonianza di un agente segreto della Cia, nome in codice Cimleody-3, riguardante l’avvistamento del fuhrer tedesco in Colombia pochi giorni prima, precisamente il 29 Settembre 1955. Il documento, completo di foto originale in bianco e nero raffigurante Hitler, potrebbe riscrivere la storia che tutti noi conosciamo e aprire un nuovo capitolo sulla fuga, post Seconda Guerra Mondiale, del fuhrer nel 1954. Sul retro della foto, inoltre, appare una didascalia che recita “Adolf Schrittelmayor”, forse il presunto nuovo nome del fuhrer. Bisogna tuttavia fare alcune precisazioni, dal momento che nulla di concreto è nelle mani di nessuno storico e giornalista, nonostante l’importanza e la pubblicazione di tale documento inedito. Senza farsi conquistare da facili condizionamenti mediatici e del web, analizziamo il documento reso pubblico dal governo Usa:

Si tratta di una testimonianza indiretta. La testimonianza e quindi il suddetto documento non costituiscono una fonte diretta vera e propria ma anzi una fonte indiretta. Infatti, l’agente segreto americano che ha redatto il documento all’epoca “top-secret” non avvistò in prima persona il furher in Colombia, ma venne solamente avvisato da un suo informatore, come si legge in ogni articolo riguardante la questione. Citando Ansa, egli venne “contattato il 29 settembre 1955 da un amico di fiducia che ha servito sotto il suo comando in Europa e che attualmente risiede a Maracaibo”. Il suo confidente, a sua volta, avrebbe avuto tale informazione in via confidenziale da un ex ufficiale nazista: “L’amico di Cimelody-3 ha affermato che nel settembre 1955 Phillip Citroen, ex ufficiale tedesco, gli ha confidato che Hitler era ancora vivo”. Non viene quindi rivelato il nome dell’informatore e nemmeno il presunto ex-ufficiale nazista.


https://www.riscriverelastoria.com/p/fact-checking-history.html

Pubblicato da Redazione

Redazione del portale online di RLS: - Riscrivere la Storia (Eventi Dimenticati - Fact Checking Storico - Geopolitica e Popoli Perseguitati) - Endangered Peoples

One thought on “Fact Checking: Hitler e il documento segreto della Cia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: