Totò e la Chanteuse: la triste storia di un amore finito in tragedia

Sostieni il nostro lavoro storiografico indipendente tramite: – DONAZIONE LIBERA: https://www.paypal.me/riscriverestoria – ABBONAMENTO AL SITO: https://www.patreon.com/riscriverelastoria – LE NOSTRE PUBBLICAZIONI: https://www.riscriverelastoria.com/p/riviste.html CuoreHo preso questo cuore mesto e afflitto,e triste l’ho gettato in mezzo al mare:ma prima sopra col mio sangue ho scritto…per non amare più, per non amare… Quest’oggi parleremo di una storia, una sconosciuta ai più laContinua a leggere “Totò e la Chanteuse: la triste storia di un amore finito in tragedia”

La storia dimenticata di Benazir Bhutto

Se dovessimo analizzare la parola coraggio nel seno del suo significato si aprirebbe nelle nostre coscienze lo scrigno della sua latina essenza: Cor Habeo, avere cuore. Un cuore palpitante, che vorremmo raccontare dal punto di vista delle scelte che hanno fatto storia è quello della leader politica pakistana Benazir Bhutto. Benazir era la figlia primogenita delContinua a leggere “La storia dimenticata di Benazir Bhutto”

Un amore tormentato: Marylin Monroe e Arthur Miller

Lei… è bella. Occhi azzurri, sorriso di perle, malinconia.E’ bella lei. Lui è parole e pensieri, abile nello scrivere lo scorcio della vita che si chiude e poi si apre di fronte ad orizzonti nuovi, inesplorati, come l’anima di lei. Per lei, tutti bravi a disegnare le linee delle sue curve, molto meno pratici nelContinua a leggere “Un amore tormentato: Marylin Monroe e Arthur Miller”

Francesco Mario Pagano: il filosofo della democrazia

In un’epoca laddove giusnaturalisno e illuminismo giuridico spadroneggiano nelle menti di dotti intellettuali, il paradosso storico si avvinghia all’insano bisogno dell’uomo di stroncare il progresso sopprimendo i lungimiranti. Era l’epoca dei grandi ingegni e delle nascenti repubbliche, quelle stesse che travolsero anche il regno delle due Sicilie inducendo coloro i quali traevano dalla restaurazione delContinua a leggere “Francesco Mario Pagano: il filosofo della democrazia”

John Fox: un eroe dimenticato

Divisione Buffalo, seconda guerra mondiale, uomini dalla pelle scura marciano avvinghiati a quell’arma che forse li salverà.  In mente e nel cuore le sfocate immagini di ciò che era la propria vita in patria, una vita senza diritti civili eppure strettamente legata a quelle radici che dipingono il sentiero di un futuro aspro, ma di cui non si avverte il senso del confine.

Dachau: "l’inferno in terra!"

Anno 2018.C’è un cancello chiuso, guardo attraverso le inferriate. Polvere e muri cadenti, sento l’odore, ne sento l’odore acre, sento nel profondo dell’anima l’affiorare di ricordi che non sono miei e che tuttavia mi rompono il cuore. Spezzano in mille frantumi speranze riposte nella natura dell’uomo. Sento un odore,  lo sento e nel respiro siContinua a leggere “Dachau: "l’inferno in terra!"”

Jeanne Baret: la prima donna a circumnavigare il globo!

Immaginate un cielo sconfinato immerso in un orizzonte lontano da raggiungere anche solo con l’immaginazione e la prua di un vascello che solca i mari del mondo. Immaginate di respirare quell’aria frizzantina scevra del volere dell’uomo di infiammarla con la brama di potere, libera di librare nei polmoni auspicanti in essa l’essenza di terre sconosciute,Continua a leggere “Jeanne Baret: la prima donna a circumnavigare il globo!”

La storia del dimenticato ‘treno della felicità’

Gli anni del dopoguerra, nelle coscienze di tutti impresse rimangono le macerie, i volti smunti e quella luce negli occhi ormai dissipata dalla paura e dal bisogno. Il popolo italiano giunge al crepuscolo di anni di profonde sofferenze e disillusione, trascinando il manto di quel fantoccio impero italiano, logoro e lercio. C’era da ricostruire, c’eraContinua a leggere “La storia del dimenticato ‘treno della felicità’”

1938: L’anno zero!

Trieste anno 1938,tutto uguale, mi pare! Il mare cristallino, il sole alto nel cielo, e fa ancora caldo. Sì, fa caldo! Mangio il gelato con il mio amico Aldo, stamane è meno allegro degli altri giorni, qualcuno ha detto che insieme non si può più giocare, ma io non credo che sia illegale mangiare ilContinua a leggere “1938: L’anno zero!”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito