Gli oscuri dentro

Era un afoso pomeriggio d’estate del 24 agosto del 1955. Sulle rive del Mississippi un gruppo di giovani sui quattordici anni, dalla pelle brillante color dell’ebano, dopo aver riposto gli strumenti da lavoro, lasciati a penzolare nelle baracche poste ai lati degli immensi campi di cotone, corrono a ristorarsi al Meat Market. Tra di loroContinua a leggere “Gli oscuri dentro”

Una società in buona fede

Provate ad immaginare con me una donna cinquantenne, madre e moglie di un uomo reduce di guerra. Bene! Provate ad immaginarla sola e spaventata di fronte al cambiamento culturale del sessantotto italiano. Occhi vitrei, mani screpolate, un passato legato agli orrori di una guerra atroce, espressione spossata, troppi figli da badare, troppi sogni da dimenticare,Continua a leggere “Una società in buona fede”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito