Gravidanza, parto, maternità in età moderna e contemporanea

Gli eventi legati alla procreazione vengono erroneamente percepiti, talvolta, come statici e immutabili nel tempo. Si pensa ad epoche lontane da noi come estranee dal punto di vista affettivo genitoriale e si riflette su temi sferzanti quali l’aborto o il legame tra corpo della donna gravida-corpo del feto senza meditare che perfino materie apparentemente delicatissime possano essere state considerate in tutt’altro modo in età differenti da quella attuale. Se vi dicessi che in età moderna non si sapeva quanto durasse una gravidanza? O se accennassi al fatto che l’aborto nel medesimo periodo non era considerato omicidio fino a gravidanza inoltrata? Se ponderassi gli eventi fisiologici procreativi femminili come assolutamente intimi prima dell’età contemporanea e non soggetti al controllo dello Stato come è da ritenersi oggi?

La discriminazione razziale. I primi tra gli ultimi: la scuola

Nonostante il tema della segregazione negli Stati Uniti sia stato approfonditamente studiato e conosciuto solitamente sono noti ai più gli aspetti più generici e famosi (quali l’eliminazione della schiavitù, il discorso I have a dream di Marther Luther King, la vicenda di Rosa Parks, il movimento delle Pantere nere). Nell’articolo che seguirà verrà analizzata laContinua a leggere “La discriminazione razziale. I primi tra gli ultimi: la scuola”

La discriminazione razziale. I primi tra gli ultimi: le piccole cose

Nonostante il tema della segregazione negli Stati Uniti sia stato approfonditamente studiato e conosciuto solitamente sono noti ai più gli aspetti più generici e famosi (quali l’eliminazione della schiavitù, il discorso I have a dream di Marther Luther King, la vicenda di Rosa Parks, il movimento delle Pantere nere). Nell’articolo che seguirà verrà analizzata laContinua a leggere “La discriminazione razziale. I primi tra gli ultimi: le piccole cose”

La cultura come rimedio scomodo

10 aprile. È di qualche giorno fa la notizia dell’esistenza di una serie di gruppi Telegram, nati in Russia ma diffusasi in molti altri Paesi, tra cui l’Italia, in cui ci si scambiava e si postavano video e foto intime di ex fidanzate, fidanzate, ma anche semplici foto di primi piani al viso, numeri diContinua a leggere “La cultura come rimedio scomodo”

La discriminazione razziale, i primi tra gli ultimi: La Giustizia

Nonostante il tema della disriminazione e della segregazione negli Stati Uniti sia stato approfonditamente studiato e conosciuto, solitamente sono noti ai più gli aspetti più generici e famosi (quali l’eliminazione della schiavitù, il discorso I have a dream di Marther Luther King, la vicenda di Rosa Parks, il movimento delle Pantere Nere). Nell’articolo che seguiràContinua a leggere “La discriminazione razziale, i primi tra gli ultimi: La Giustizia”

Il caso Amistad e la schiavitù

L’ammutinamento dell’Amistad (2 luglio 1839) fu una ribellione di schiavi che ebbe luogo sulla nave negriera Amistad vicino alle coste di Cuba ed ebbe importanti ripercussioni politiche e legali per il movimento abolizionista americano. Successivamente gli ammutinatori furono catturati e trasportati negli Stati uniti e sorprendentemente nel 1841 la vicenda si concluse con una vittoriaContinua a leggere “Il caso Amistad e la schiavitù”

Balto, il cane eroe

Foto di Balto e del suo musher Gunnar Kaasen Quella di Balto, raccontata dallo studio di animazione statunitense Amblimation nell’omonimo film di animazione del 1995, è una storia vera: era l’inverno 1925 nella cittadina di Nome, in Alaska, quando un’epidemia di difterite rischiava di sterminare tutti i bambini del luogo; l’unica maniera di far giungereContinua a leggere “Balto, il cane eroe”

La storica tregua di Natale del 1914

L’umanità sarà contenta adessodi tutto ciò che abbiamo devastato se poi, non paga, farà ribollireil proprio sangue, finirà svenata.Rapido com’è rapida la tigre,nessuno i ranghi romperà, per quantole nazioni rinneghino il progresso. – Poesia di Wilfred Owen in Strange Meeting, l’ultima scritta prima di essere falciato da una mitragliatrice una settimana prima dell’armistizio, che inContinua a leggere “La storica tregua di Natale del 1914”

I significati nascosti delle fiabe di Hans Christian Andersen

Questo articolo si impone il compito di andare ad indagare riguardo i significati nascosti delle fiabe, prendendo come spunto i lavori dei fratelli Grimm e di Andersen. Fotografia di Hans Christian Andersen, ottobre 1869 Hans Christian Andersen (Odense, 2 aprile 1805 – Copenaghen, 4 agosto 1875) fu uno dei grandi autori di fiabe dell’Ottocento; egliContinua a leggere “I significati nascosti delle fiabe di Hans Christian Andersen”

I significati nascosti delle fiabe dei fratelli Grimm

Questo articolo si impone il compito di andare ad indagare riguardo i significati nascosti delle fiabe, prendendo come spunto i lavori dei fratelli Grimm. Doppio ritratto dei fratelli Wilhelm (a sinistra) e Jacob (a destra) Grimm, 1855 I fratelli Jacob Ludwig Karl  (4 gennaio 1785, Hanau, piccola città nei pressi di Francoforte-Berlino, 20 settembre 1863)Continua a leggere “I significati nascosti delle fiabe dei fratelli Grimm”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito