Craxi e il riferimento dimenticato al socialismo liberale

Craxi nel corso del suo percorso politico ha proposto un nuovo modello di socialismo e dii idee di riforme istituzionali. Un punto di rifermento culturale per Craxi è certamente il socialismo liberale di Carlo Rosselli.

Giovanni Guareschi e le caricature sul presidente Luigi Einaudi

Giovanni Guareschi è conosciuto principalmente per la saga di Don Camillo il cui primo volume è stato pubblicato nel 1948 in cui racconta di un prete democristiano Don Camillo che si opponeva al sindaco comunista Peppone, le vicende sono ambientati in un villaggio della pianura Padana.

Giovanni Leone e la richiesta di dimissioni nel 1976 di La Malfa

Giovanni Leone viene ricordato molto spesso per essere stato presidente della Repubblica durante il sequestro Moro e per le sue dimissioni nel 1978. In questo articolo oltre a ripercorrere alcuni aspetti della biografia del politico napoletano, si approfondisce un aspetto poco conosciuto cioè le dimissioni chieste da La Malfa nel 1976, due anni prima della decisione ufficiale di Leone di dimettersi.

Norberto Bobbio il problema della guerra e della pace

Norberto Bobbio apparteneva a quella generazione che usciva dalla Seconda guerra mondiale e che doveva trovare una risposta a due domande: come evitare un’altra catastrofe come  il secondo conflitto mondiale e come conservare la pace riconquistata con numerosi sacrifici.  Le risposte a questi due quesiti erano ancora più complesse se si considera che la guerraContinua a leggere “Norberto Bobbio il problema della guerra e della pace”

Togliatti e il giudizio su De Gasperi e sul centrismo.

Il giudizio sul centrismo e sul ruolo avuto in questa fase da De Gasperi è stato per lungo tempo espresso dai vinti, anche sul piano storiografico i vinti hanno potuto prendersi una rivincita. Le critiche di Togliatti a De Gasperi e al centrismo, rientrano nelle valutazioni negative che sono state fatte da altri contemporanei, intellettualiContinua a leggere “Togliatti e il giudizio su De Gasperi e sul centrismo.”

Sandro Pertini: L’elezione e un nuovo modello di presidenza

Sostieni il nostro lavoro storiografico indipendente tramite: – DONAZIONE LIBERA: https://www.paypal.me/riscriverestoria – ABBONAMENTO AL SITO: https://www.patreon.com/riscriverelastoria – LE NOSTRE PUBBLICAZIONI: https://www.riscriverelastoria.com/p/riviste.html La presidenza della Repubblica tra tutte le istituzioni repubblicane è quella che offre la resistenza maggiore all’inquadramento e alla sistemazione teorica. Per questo è stata definita da molti studiosi un’ istituzione a fisarmonica, in grado di estendereContinua a leggere “Sandro Pertini: L’elezione e un nuovo modello di presidenza”

La storia di un escamotage istituzionale: La Luogotenenza del Regno

Con il Congresso di Bari del 1994, il Comitato di Liberazione Nazionale aveva visto riconosciuta una certa legittimazione sul piano costituzionale, come soggetto istituzionale con cui la monarchia e gli Alleati dovevano stabilire un confronto. Il CLN non riuscì nell’immediato ad ottenere però l’abdicazione del re, anche per il sostegno inglese alla causa monarchica. VittorioContinua a leggere “La storia di un escamotage istituzionale: La Luogotenenza del Regno”

Luigi Einaudi e Piero Gobetti: il rapporto tra due liberali

Il giovane editore liberale torinese Piero Gobetti in uno dei primi numeri  di “Rivoluzione Liberale”dell’aprile del 1922 descriveva con queste parole Luigi Einaudi suo professore di Scienza delle Finanze  all’Università  di Torino: «L’uomo appena conosciuto, ispira una solida fiducia. Spoglio di qualità decorative, libero dagli atteggiamenti falsi –enfatici o conciliativi – che la società convenzionaleContinua a leggere “Luigi Einaudi e Piero Gobetti: il rapporto tra due liberali”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito