L’enigma Will e William West: come un caso cambiò il metodo investigativo

La passione per l’investigazione è frutto della curiosità insita in ognuno, poi la cronaca, soprattutto nera, ci informa ogni giorni di omicidi, furti e quanti altri crimini l’essere umano possa commettere.  Grazie anche a molte serie televisive poliziesche, che si dilettano nella trasposizione delle realtà investigative sul grande schermo, siamo sempre informati ed aggiornatissimi sulleContinua a leggere “L’enigma Will e William West: come un caso cambiò il metodo investigativo”

La Maestra Ada, la prima donna sindaca d’Italia

Dal dopoguerra alcune celebri donne hanno assunto importanti incarichi, e, senza qui addentrarci sulle opere lodevoli o non del loro operato, è importante ricordare che non sono state le prime, e si spera, non saranno le ultime. È essenziale parlare di queste donne, per promuovere quella idea di uguaglianza di genere che si stenta ancoraContinua a leggere “La Maestra Ada, la prima donna sindaca d’Italia”

"Bistecche per tutti!" – La curiosa storia del Partito Nettista Italiano

Quante volte gli italiani hanno sentito politici (e non) promettere splendore e abbondanza? In più di settant’anni della storia della Repubblica, partitini, partitoni e partitucoli si sono avvicendati per tentare di esaudire le promesse fatte ai propri concittadini, sempre puntando sulla serietà e sull’istituzionalità. Nel 1951 due intellettuali fiorentini, Corrado Tedeschi e Ugo Cavallini, ribalterannoContinua a leggere “"Bistecche per tutti!" – La curiosa storia del Partito Nettista Italiano”

Principato di Monaco: un piccolo Stato, una grande crisi diplomatica

Nel film Grace di Monaco uscito nel 2014 e diretto da Oliver Dahan, la vita della nota attrice americana Grace Kelly, divenuta principessa del Principato monegasco grazie al matrimonio reale con Ranieri III, fa da sfondo ad una delle peggiori crisi diplomatiche che il piccolo Stato, enclave della Francia, dovrà mai affrontare nella sua lungaContinua a leggere “Principato di Monaco: un piccolo Stato, una grande crisi diplomatica”

La storia di Mafalda di Savoia, principessa morta per mano nazista

Buchenwald è un campo di concentramento tristemente noto a tutti per lo sterminio di numerose persone afferenti a diverse religioni e partiti politici e, come per tutti i campi di concentramento istituiti nel periodo nazista, anche Buchenwald non ci lascia che storie strazianti di dolore e torture, storie che oggi meritano sempre più di essereContinua a leggere “La storia di Mafalda di Savoia, principessa morta per mano nazista”

Claudette Colvin: la Rosa Parks che non conosciamo

Tutti conosciamo la storia di Rosa Parks, la sarta afroamericana che nel dicembre 1955, a Montgomery (Alabama), tornando a casa dal lavoro in autobus, si rifiutò di far sedere un passeggero bianco nei posti loro riservati e il cui gesto di protesta darà il là alla grande battaglia per i diritti civili, combattuta in primaContinua a leggere “Claudette Colvin: la Rosa Parks che non conosciamo”

Un killer che non ti aspetti: il Grande Smog

Nel 1952 Londra è una metropoli appena uscita dalla guerra, ancora arrancante per i danni subiti durante il secondo conflitto mondiale. I londinesi hanno appena iniziato a riprendere in mano le loro vite, tornando lentamente ma proficuamente ai rispettivi lavori, trovandone anche di nuovi. Il Regno Unito, infatti, dopo la fine del conflitto, si riaccendeContinua a leggere “Un killer che non ti aspetti: il Grande Smog”

Un sogno irlandese: La storia di Constance Markiewicz, comandante dell’IRA (1868-1927)

Marta Petrusewicz è storica e professoressa presso l’Università della Calabria e alla City University di New York. Nel 1998 pubblica con la casa editrice romana Manifestolibri Un sogno irlandese – la storia di Constance Markiewicz, comandante dell’IRA (1868 -1927). Il testo ripercorre le tappe più importanti della splendida e avventurosa vita di Costance Markiewicz, laContinua a leggere “Un sogno irlandese: La storia di Constance Markiewicz, comandante dell’IRA (1868-1927)”

Ada Lovelace, una programmatrice vittoriana

Ben appurato è che il femminile sia (purtroppo) una categoria nella storia e nella storiografia, una sezione di queste, un percorso a parte il quale si incrocia a volte con quello ufficiale androcentrico. In campo tecnologico, ad esempio, tutti conoscono i big dell’informatica del XX secolo, come Bill Gates, Steve Jobs – ogni giorno siamoContinua a leggere “Ada Lovelace, una programmatrice vittoriana”

Fact Checking: Vittorio Emanuele II era un Savoia?

I gossip non sono stati inventati certamente con l’avvento delle riviste scandalistiche; fanno parte della nostra storia, tanto quanto le guerre o i re. La curiosità collettiva viene alimentata da queste chiacchiere indiscrete che molti antropologi culturali – in particolare quelli della scuola funzionalista – definiscono come essenziali per il mantenimento del controllo sociale. DaContinua a leggere “Fact Checking: Vittorio Emanuele II era un Savoia?”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito