Indipendentismo e femminismo in Croazia: la storia di Marija Jurić Zagorka

Durante un viaggio estivo nella splendida città di Zagabria l’occhio di una storica cade su una statua un po’ in disparte, non tanto curata e senza nemmeno una targa. La curiosità prende il sopravvento e le ricerche iniziano: da quella statua, che sembrerebbe di poco conto, si scopre un personaggio estremamente importante per la storiaContinua a leggere “Indipendentismo e femminismo in Croazia: la storia di Marija Jurić Zagorka”

La storia dimenticata di Yasuke: il samurai africano

Ci sono alcune storie che, se non esistessero fonti scritte o testimonianze di vario tipo, sarebbero state solamente leggende, belle favole da raccontare o semplicemente del banale complottismo. Ma c’è qualcosa di veramente speciale in quelle storie vere uniche e rare, che rendono il lavoro degli storici entusiasmante. E, ovviamente, c’è qualcosa di magico e che trasmette speranza in una storia come quella che vi racconteremo tra poco, dove un uomo africano in schiavitù riuscirà a imporsi in un paese lontano dalla sua patria e a diventare qualcuno, in un periodo storico non certamente ottimale per gli schiavi neri. Il personaggio della nostra storia è Yasuke, il samurai nero vissuto in Giappone nel 16° secolo.

Luigi Einaudi: Contro il mito dello Stato sovrano

Luigi Einaudi La critica al mito dello Stato sovrano  di Luigi Einaudi è fondamentale per capire il  suo pensiero federalista  e quasi tutta la sua opera verte su questo.  Einaudi scrive di questi temi in modo sparso, occasionale, non in testi accademici e interviene infatti soprattutto sui , tra cui ne “Il Corriere della Sera”.Continua a leggere “Luigi Einaudi: Contro il mito dello Stato sovrano”

Sebastiano Filippi e l’estasi michelangiolesca

Sebastiano Filippi (1530-1602), pittore ferrarese, presente sulla scena di un Rinascimento maturo e consolidato, esegue opere a carattere sacro monumentale inserendole in un’atmosfera densa, languida. Egli riprende il plasticismo michelangiolesco e lo connota di una poetica nordica che tempera il vortice dei corpi. In particolare, noto è il suo Giudizio Universale che impreziosisce la voltaContinua a leggere “Sebastiano Filippi e l’estasi michelangiolesca”

Luciano Re Cecconi, una morte "per scherzo"

Morire per sbaglio, a soli ventotto anni, con una carriera calcistica ben avviata e promettente. Questa è la terribile fine subita dal centrocampista Luciano Re Cecconi, giocatore della Lazio e della Nazionale, mancato a Roma nei turbolenti anni ’70. Se la Giustizia italiana ha almeno trovato l’arma che ha posto fine alla sua esistenza, nonContinua a leggere “Luciano Re Cecconi, una morte "per scherzo"”

Giorgio Caproni: "Andavo. Andavo. Cercavo dove poter sostare"

La poetica del viaggio trova in Giorgio Caproni (1912-1990) un interprete sensibile e originale, qualificandone un’identità letteraria. Egli serba quella franchezza d’animo, quella tensione verso i luoghi che gli appartengono, trasmessagli dal padre, durante le loro lunghe passeggiate attraverso le distese livornesi. Un senso di verità e fedeltà legato al valore del sacrificio e dell’esperienzaContinua a leggere “Giorgio Caproni: "Andavo. Andavo. Cercavo dove poter sostare"”

Il giovane Fanfani

L’infanzia e l’adolescenza di Fanfani si svolgono in famiglia cattolica e piccolo-borghese della provincia Toscana. Il nonno paterno era un falegname  e il padre, Giuseppe Fanfani, faceva parte di una famiglia di artigiani, eccezion fatta per lui, che divenne avvocato.  Il padre in gioventù era stato socialista e cantava in molte occasioni gli inni delContinua a leggere “Il giovane Fanfani”

Nancy Wake, il Topo Bianco incubo dei nazisti

Affascinanti uomini in smoking, imbattibili e astuti, che bevono Martini, mentre seducono bellissime donne durante le loro missioni: questo è l’immaginario collettivo legato alla figura degli agenti segreti. Le spie in realtà vivono situazioni spesso ben diverse e molto più movimentate e pericolose di quelle che il grande schermo ci vorrebbe far credere. Gli 007Continua a leggere “Nancy Wake, il Topo Bianco incubo dei nazisti”

Una “dittatura ambientalista”: la storia di Joaquin Balaguer

Tutti apprezzano le meravigliose ed incantevoli isole caraibiche, tuttavia poco si conosce, nella cultura popolare italiana, della loro storia, in particolare di una delle isole di maggior importanza, all’interno dell’arcipelago del cosiddetto “Mare Americano”: stiamo parlando dell’isola di La Española (Hispaniola in italiano), complice forse la maggior attenzione verso la sua naturale rivale, Cuba. Hispaniola,Continua a leggere “Una “dittatura ambientalista”: la storia di Joaquin Balaguer”

Anarchy in UKraina: la rivoluzione di Nestor Machno

Divisa tra due sfere di influenza, l’Ucraina è stata spesso terra di passaggio, sin dall’antichità: già nella sua stessa etimologia (u-kraina = terra al confine) si rispecchia questo importante aspetto transitorio che la caratterizza tutt’oggi. Il fatto di essere alla periferia dell’Europa non l’ha mai esclusa da importanti vicende storiche, sospinte spesso dalla vicina Russia,Continua a leggere “Anarchy in UKraina: la rivoluzione di Nestor Machno”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito