Personaggi Dimenticati


Personaggi Dimenticati

Carlo Magno e la feroce guerra agli Avari

La guerra di Carlo Magno, re dei Franchi e poi imperatore del Sacro Romano Impero, contro gli Avari, si compose di due battaglie: una nel 791 e una, più sanguinosa, nel 796. Vi fu una sommossa àvara nel 799, prontamente fronteggiata. Il khanato àvaro poté poi dirsi assoggettato al re Carlo.

Jane Dieulafoy, l’archeologa travestita da uomo

Rigettare gli stereotipi: non è solo una prassi contemporanea. Molti personaggi storici hanno tentato nella loro vita di spazzare via ogni convenzione stereotipata e, tra questi, chi meglio è riuscita in questo intento è Jane Dieulafoy. Una vita fuori dal comune quella dell’archeologa francese appassionata del Vicino Oriente, la cui intera esistenza è costellata oltre che da successi nella disciplina, anche da trasgressioni che, una donna della sua epoca raramente poteva permettersi.

La lezione di Eforo di Cuma, uno dei primi storici del mondo antico

Eforo di Cuma è stato uno storico greco antico, incluso nel Canone Alessandrino in qualità di uno degli otto storici esemplari, assieme quindi ad Erodoto, Tucidide, Senofonte, Teopompo, Filisto, Anassimene di Lampsaco, Callistene. Eforo nacque a Cuma eolica attorno al 400 a. C. e morì probabilmente ad Atene approssimativamente nel 330 a. C.. Cuma eolicaContinua a leggere “La lezione di Eforo di Cuma, uno dei primi storici del mondo antico”

Anthony Blunt, una spia sovietica a Buckingham Palace

Elisabetta II diventa ufficialmente regina il 2 giugno 1953, giorno della sua incoronazione nell’abbazia di Westminster. Sin dalla sua investitura,Elisabetta ha affrontato svariate e spiacevoli situazioni alla sua corte, in uno dei periodi più complicati degli ultimi settant’anni: dopo la Seconda Guerra Mondiale, con la conseguente Guerra Fredda tra blocco occidentale e sovietico, anche laContinua a leggere “Anthony Blunt, una spia sovietica a Buckingham Palace”

Norberto Bobbio il problema della guerra e della pace

Norberto Bobbio apparteneva a quella generazione che usciva dalla Seconda guerra mondiale e che doveva trovare una risposta a due domande: come evitare un’altra catastrofe come  il secondo conflitto mondiale e come conservare la pace riconquistata con numerosi sacrifici.  Le risposte a questi due quesiti erano ancora più complesse se si considera che la guerraContinua a leggere “Norberto Bobbio il problema della guerra e della pace”

Pasquale Rotondi, il Soprintendente salvatore dell’arte italiana

Nel 1938, su il Bollettino d’Arte – il mensile di informazione sul patrimonio artistico italiano, fondato nel 1907 – si esplicitavano le linee guida per la salvaguardia delle ricchezze culturali del Bel Paese. Nell’articolo si esprimeva la totale contrarietà degli addetti al loro trasferimento in caso di guerra verso paesi neutrali, come la Svizzera, oContinua a leggere “Pasquale Rotondi, il Soprintendente salvatore dell’arte italiana”

Totò e la Chanteuse: la triste storia di un amore finito in tragedia

Sostieni il nostro lavoro storiografico indipendente tramite: – DONAZIONE LIBERA: https://www.paypal.me/riscriverestoria – ABBONAMENTO AL SITO: https://www.patreon.com/riscriverelastoria – LE NOSTRE PUBBLICAZIONI: https://www.riscriverelastoria.com/p/riviste.html CuoreHo preso questo cuore mesto e afflitto,e triste l’ho gettato in mezzo al mare:ma prima sopra col mio sangue ho scritto…per non amare più, per non amare… Quest’oggi parleremo di una storia, una sconosciuta ai più laContinua a leggere “Totò e la Chanteuse: la triste storia di un amore finito in tragedia”

Sandro Pertini: L’elezione e un nuovo modello di presidenza

Sostieni il nostro lavoro storiografico indipendente tramite: – DONAZIONE LIBERA: https://www.paypal.me/riscriverestoria – ABBONAMENTO AL SITO: https://www.patreon.com/riscriverelastoria – LE NOSTRE PUBBLICAZIONI: https://www.riscriverelastoria.com/p/riviste.html La presidenza della Repubblica tra tutte le istituzioni repubblicane è quella che offre la resistenza maggiore all’inquadramento e alla sistemazione teorica. Per questo è stata definita da molti studiosi un’ istituzione a fisarmonica, in grado di estendereContinua a leggere “Sandro Pertini: L’elezione e un nuovo modello di presidenza”

John Rabe: il nazista che salvò migliaia di cinesi nel Massacro di Nanchino

La vicenda che racconteremo in questo articolo ci farà comprendere ancora di più che il mondo non può essere diviso solamente in buoni e cattivi o in bianco e nero, anzi, la maggior parte delle volte gli eventi presentano il colore grigio. E forse, nessuna figura racchiude meglio questo esempio cromatico di John Rabe, unContinua a leggere “John Rabe: il nazista che salvò migliaia di cinesi nel Massacro di Nanchino”

Giuditta Tavani Arquati, la patriota di Trastevere

Considerato subalterno al maschile, il ruolo femminile nella costruzione della nostra nazione rappresenta in realtà molto di più di un semplice aiuto ai patrioti. Furono numerose le donne che parteciparono attivamente ai moti risorgimentali e che si dimostrarono agguerrite organizzatrici di cospirazioni, conduttrici di battaglie, mettendoci un impegno e una passione, troppo spesso dimenticate. ChiContinua a leggere “Giuditta Tavani Arquati, la patriota di Trastevere”

Luigi Einaudi e Piero Gobetti: il rapporto tra due liberali

Il giovane editore liberale torinese Piero Gobetti in uno dei primi numeri  di “Rivoluzione Liberale”dell’aprile del 1922 descriveva con queste parole Luigi Einaudi suo professore di Scienza delle Finanze  all’Università  di Torino: «L’uomo appena conosciuto, ispira una solida fiducia. Spoglio di qualità decorative, libero dagli atteggiamenti falsi –enfatici o conciliativi – che la società convenzionaleContinua a leggere “Luigi Einaudi e Piero Gobetti: il rapporto tra due liberali”

Balto, il cane eroe

Foto di Balto e del suo musher Gunnar Kaasen Quella di Balto, raccontata dallo studio di animazione statunitense Amblimation nell’omonimo film di animazione del 1995, è una storia vera: era l’inverno 1925 nella cittadina di Nome, in Alaska, quando un’epidemia di difterite rischiava di sterminare tutti i bambini del luogo; l’unica maniera di far giungereContinua a leggere “Balto, il cane eroe”

La storia dimenticata di Benazir Bhutto

Se dovessimo analizzare la parola coraggio nel seno del suo significato si aprirebbe nelle nostre coscienze lo scrigno della sua latina essenza: Cor Habeo, avere cuore. Un cuore palpitante, che vorremmo raccontare dal punto di vista delle scelte che hanno fatto storia è quello della leader politica pakistana Benazir Bhutto. Benazir era la figlia primogenita delContinua a leggere “La storia dimenticata di Benazir Bhutto”

Violet Gibson: la donna che attentò alla vita del Duce

Durante il ventennio fascista, il Duce acquisì sempre più l’immagine di un uomo perfetto: amato e desiderato dalle donne e modello a cui ispirarsi per gli uomini. Benito Mussolini è rappresentato dall’iconografia fascista come un uomo forte, robusto, invincibile, capace di guidare una Italia desiderosa di riscatto, dopo la Prima Guerra Mondiale. Questa immagine diContinua a leggere “Violet Gibson: la donna che attentò alla vita del Duce”

Un amore tormentato: Marylin Monroe e Arthur Miller

Lei… è bella. Occhi azzurri, sorriso di perle, malinconia.E’ bella lei. Lui è parole e pensieri, abile nello scrivere lo scorcio della vita che si chiude e poi si apre di fronte ad orizzonti nuovi, inesplorati, come l’anima di lei. Per lei, tutti bravi a disegnare le linee delle sue curve, molto meno pratici nelContinua a leggere “Un amore tormentato: Marylin Monroe e Arthur Miller”

Le passioni segrete di Mary Stuart, Queen of Scotland

Mary Stuart (1542-1587) regnò sul trono scozzese fino al 1567. In seguito, come è noto, fu resa prigioniera dalla regina Elizabeth I Tudor. Prima che però il regno finisse, molte sono state le avventure politiche nonché amorose della nota regina di Scozia ed ebbe una vita turbolenta a causa anche del suo temperamento viziato eContinua a leggere “Le passioni segrete di Mary Stuart, Queen of Scotland”

Riccardo III tra finzione e realtà

22 agosto 1482.  Stava finendo la Guerra delle due Rose. Verso Bosworth, Re Riccardo III si distinse come l’ultimo monarca inglese caduto in battaglia. “Battle of Bosworth Field”, Philip James de Loutherbourg (1740-1812). Una volta preso possesso delle terre, per il suo esercito iniziò un’affannosa ricerca. I soldati si muovevano tra i resti mutilati diContinua a leggere “Riccardo III tra finzione e realtà”

La Saponificatrice di Correggio, la serial killer più famosa d’Italia

Nel 1941, il piccolo paese di Correggio, in provincia di Reggio Emilia, viene sconvolto da una un’atroce notizia: tra i suoi abitanti si nasconde un’assassina seriale. Gli anni già bui per via della Seconda guerra mondiale, si affermano ancora più plumbei alla divulgazione della notizia del probabile omicidio di tre donne precedentemente scomparse nel nulla.Continua a leggere “La Saponificatrice di Correggio, la serial killer più famosa d’Italia”

Francesco Mario Pagano: il filosofo della democrazia

In un’epoca laddove giusnaturalisno e illuminismo giuridico spadroneggiano nelle menti di dotti intellettuali, il paradosso storico si avvinghia all’insano bisogno dell’uomo di stroncare il progresso sopprimendo i lungimiranti. Era l’epoca dei grandi ingegni e delle nascenti repubbliche, quelle stesse che travolsero anche il regno delle due Sicilie inducendo coloro i quali traevano dalla restaurazione delContinua a leggere “Francesco Mario Pagano: il filosofo della democrazia”

Indipendentismo e femminismo in Croazia: la storia di Marija Jurić Zagorka

Durante un viaggio estivo nella splendida città di Zagabria l’occhio di una storica cade su una statua un po’ in disparte, non tanto curata e senza nemmeno una targa. La curiosità prende il sopravvento e le ricerche iniziano: da quella statua, che sembrerebbe di poco conto, si scopre un personaggio estremamente importante per la storiaContinua a leggere “Indipendentismo e femminismo in Croazia: la storia di Marija Jurić Zagorka”

La storia dimenticata di Yasuke: il samurai africano

Ci sono alcune storie che, se non esistessero fonti scritte o testimonianze di vario tipo, sarebbero state solamente leggende, belle favole da raccontare o semplicemente del banale complottismo. Ma c’è qualcosa di veramente speciale in quelle storie vere uniche e rare, che rendono il lavoro degli storici entusiasmante. E, ovviamente, c’è qualcosa di magico e che trasmette speranza in una storia come quella che vi racconteremo tra poco, dove un uomo africano in schiavitù riuscirà a imporsi in un paese lontano dalla sua patria e a diventare qualcuno, in un periodo storico non certamente ottimale per gli schiavi neri. Il personaggio della nostra storia è Yasuke, il samurai nero vissuto in Giappone nel 16° secolo.

Luigi Einaudi: Contro il mito dello Stato sovrano

Luigi Einaudi La critica al mito dello Stato sovrano  di Luigi Einaudi è fondamentale per capire il  suo pensiero federalista  e quasi tutta la sua opera verte su questo.  Einaudi scrive di questi temi in modo sparso, occasionale, non in testi accademici e interviene infatti soprattutto sui , tra cui ne “Il Corriere della Sera”.Continua a leggere “Luigi Einaudi: Contro il mito dello Stato sovrano”

Sebastiano Filippi e l’estasi michelangiolesca

Sebastiano Filippi (1530-1602), pittore ferrarese, presente sulla scena di un Rinascimento maturo e consolidato, esegue opere a carattere sacro monumentale inserendole in un’atmosfera densa, languida. Egli riprende il plasticismo michelangiolesco e lo connota di una poetica nordica che tempera il vortice dei corpi. In particolare, noto è il suo Giudizio Universale che impreziosisce la voltaContinua a leggere “Sebastiano Filippi e l’estasi michelangiolesca”

Luciano Re Cecconi, una morte "per scherzo"

Morire per sbaglio, a soli ventotto anni, con una carriera calcistica ben avviata e promettente. Questa è la terribile fine subita dal centrocampista Luciano Re Cecconi, giocatore della Lazio e della Nazionale, mancato a Roma nei turbolenti anni ’70. Se la Giustizia italiana ha almeno trovato l’arma che ha posto fine alla sua esistenza, nonContinua a leggere “Luciano Re Cecconi, una morte "per scherzo"”

Giorgio Caproni: "Andavo. Andavo. Cercavo dove poter sostare"

La poetica del viaggio trova in Giorgio Caproni (1912-1990) un interprete sensibile e originale, qualificandone un’identità letteraria. Egli serba quella franchezza d’animo, quella tensione verso i luoghi che gli appartengono, trasmessagli dal padre, durante le loro lunghe passeggiate attraverso le distese livornesi. Un senso di verità e fedeltà legato al valore del sacrificio e dell’esperienzaContinua a leggere “Giorgio Caproni: "Andavo. Andavo. Cercavo dove poter sostare"”

Il giovane Fanfani

L’infanzia e l’adolescenza di Fanfani si svolgono in famiglia cattolica e piccolo-borghese della provincia Toscana. Il nonno paterno era un falegname  e il padre, Giuseppe Fanfani, faceva parte di una famiglia di artigiani, eccezion fatta per lui, che divenne avvocato.  Il padre in gioventù era stato socialista e cantava in molte occasioni gli inni delContinua a leggere “Il giovane Fanfani”

Nancy Wake, il Topo Bianco incubo dei nazisti

Affascinanti uomini in smoking, imbattibili e astuti, che bevono Martini, mentre seducono bellissime donne durante le loro missioni: questo è l’immaginario collettivo legato alla figura degli agenti segreti. Le spie in realtà vivono situazioni spesso ben diverse e molto più movimentate e pericolose di quelle che il grande schermo ci vorrebbe far credere. Gli 007Continua a leggere “Nancy Wake, il Topo Bianco incubo dei nazisti”

Una “dittatura ambientalista”: la storia di Joaquin Balaguer

Tutti apprezzano le meravigliose ed incantevoli isole caraibiche, tuttavia poco si conosce, nella cultura popolare italiana, della loro storia, in particolare di una delle isole di maggior importanza, all’interno dell’arcipelago del cosiddetto “Mare Americano”: stiamo parlando dell’isola di La Española (Hispaniola in italiano), complice forse la maggior attenzione verso la sua naturale rivale, Cuba. Hispaniola,Continua a leggere “Una “dittatura ambientalista”: la storia di Joaquin Balaguer”

Anarchy in UKraina: la rivoluzione di Nestor Machno

Divisa tra due sfere di influenza, l’Ucraina è stata spesso terra di passaggio, sin dall’antichità: già nella sua stessa etimologia (u-kraina = terra al confine) si rispecchia questo importante aspetto transitorio che la caratterizza tutt’oggi. Il fatto di essere alla periferia dell’Europa non l’ha mai esclusa da importanti vicende storiche, sospinte spesso dalla vicina Russia,Continua a leggere “Anarchy in UKraina: la rivoluzione di Nestor Machno”

John Fox: un eroe dimenticato

Divisione Buffalo, seconda guerra mondiale, uomini dalla pelle scura marciano avvinghiati a quell’arma che forse li salverà.  In mente e nel cuore le sfocate immagini di ciò che era la propria vita in patria, una vita senza diritti civili eppure strettamente legata a quelle radici che dipingono il sentiero di un futuro aspro, ma di cui non si avverte il senso del confine.

L’enigma Will e William West: come un caso cambiò il metodo investigativo

La passione per l’investigazione è frutto della curiosità insita in ognuno, poi la cronaca, soprattutto nera, ci informa ogni giorni di omicidi, furti e quanti altri crimini l’essere umano possa commettere.  Grazie anche a molte serie televisive poliziesche, che si dilettano nella trasposizione delle realtà investigative sul grande schermo, siamo sempre informati ed aggiornatissimi sulleContinua a leggere “L’enigma Will e William West: come un caso cambiò il metodo investigativo”

Filippo Agricola: un’ufficialità romantica

Esponente di rilievo dell’appendice settecentesca, Filippo Agricola (1795- 1857) esemplifica un’arte dal respiro antico. Formatosi nell’antro privilegiato dell’Accademia di S. Luca si specializza nel registro pittorico, in particolare nella ritrattistica ufficiale. Ricopre cariche e ruoli onorifici e il suo stilema s’impreziosisce della sicurezza e dell’agio che la prospera carriera gli consente. Nato alla fine delContinua a leggere “Filippo Agricola: un’ufficialità romantica”

La Maestra Ada, la prima donna sindaca d’Italia

Dal dopoguerra alcune celebri donne hanno assunto importanti incarichi, e, senza qui addentrarci sulle opere lodevoli o non del loro operato, è importante ricordare che non sono state le prime, e si spera, non saranno le ultime. È essenziale parlare di queste donne, per promuovere quella idea di uguaglianza di genere che si stenta ancoraContinua a leggere “La Maestra Ada, la prima donna sindaca d’Italia”

Jacques Coeur: l’uomo che osò sognare

“A vaillans cuers riens impossible” è il motto di uno degli uomini più ricchi e potenti della Francia del XV° secolo, una dichiarazione sulle potenzialità degli uomini di creare la propria fortuna, anche quando le condizioni e il tempo in cui vivono sembrano voler seppellire ogni speranza. Nel 1441 Jacques Coeur sta per essere insignitoContinua a leggere “Jacques Coeur: l’uomo che osò sognare”

Bartolomeo Orioli: il dogma dell’arte

Bartolomeo Orioli (1568-1628) nasce in un antro familiare che riserba sensibilità per l’assetto letterario, difatti un suo avo sarà noto per le composizioni poetiche aventi ad oggetto la descrittiva cavalleresca. Tale imprinting inizialmente dirige la sua vocazione verso questo tipo di espressione artistica, dilettandosi nella scrittura in versi, con la consapevolezza di un esercizio probatorio.Continua a leggere “Bartolomeo Orioli: il dogma dell’arte”

Carlo Dolci e il suo estro originario

Precoce nel talento quanto coerente con la sua etica religiosa, Carlo Dolci (1616-1686) connatura la sua arte in un’inflessibilità stilistica. La sua biografia è riportata da Filippo Baldinucci che seppe stigmatizzare l’esistenza dell’artista, parca di frangenti particolari, densa di una quotidianità opprimente e anonima, ma pretesa in tal modo dal medesimo. Dolci fu sempre immersoContinua a leggere “Carlo Dolci e il suo estro originario”

Jeanne Baret: la prima donna a circumnavigare il globo!

Immaginate un cielo sconfinato immerso in un orizzonte lontano da raggiungere anche solo con l’immaginazione e la prua di un vascello che solca i mari del mondo. Immaginate di respirare quell’aria frizzantina scevra del volere dell’uomo di infiammarla con la brama di potere, libera di librare nei polmoni auspicanti in essa l’essenza di terre sconosciute,Continua a leggere “Jeanne Baret: la prima donna a circumnavigare il globo!”

La storia di Mafalda di Savoia, principessa morta per mano nazista

Buchenwald è un campo di concentramento tristemente noto a tutti per lo sterminio di numerose persone afferenti a diverse religioni e partiti politici e, come per tutti i campi di concentramento istituiti nel periodo nazista, anche Buchenwald non ci lascia che storie strazianti di dolore e torture, storie che oggi meritano sempre più di essereContinua a leggere “La storia di Mafalda di Savoia, principessa morta per mano nazista”

L’oblio della storia di Buffon sull’origine della Terra

Proprio tra il Settecento e l’Ottocento, a seguito del sapere divulgativo enciclopedico dell’età dei Lumi, si fa strada un pensiero volto allo studio delle origini sia dell’uomo che della terra stessa. Alcuni dei primi studi in questa prospettiva li possiamo trovare in Georges-Louis Leclerc conte di Buffon, che si appassiona dello studio della terra, ovveroContinua a leggere “L’oblio della storia di Buffon sull’origine della Terra”

Claudette Colvin: la Rosa Parks che non conosciamo

Tutti conosciamo la storia di Rosa Parks, la sarta afroamericana che nel dicembre 1955, a Montgomery (Alabama), tornando a casa dal lavoro in autobus, si rifiutò di far sedere un passeggero bianco nei posti loro riservati e il cui gesto di protesta darà il là alla grande battaglia per i diritti civili, combattuta in primaContinua a leggere “Claudette Colvin: la Rosa Parks che non conosciamo”

Abdolkarim Soroush: il Lutero dell’Islam

La storia dei pensatori arabi è, rispetto a quel che si pensa comunemente, assai ricca di spunti di riflessione e di pensatori stessi. Essa, per tutto il 900, risulta essere il centro della diatriba che vede opporsi il modello di pensiero scientifico (tipico dell’Occidente) alle normative islamiche tradizionali, basate sulla giurisprudenza classica del testo sacro:Continua a leggere “Abdolkarim Soroush: il Lutero dell’Islam”

Shutruk: il re dei ladri

Oggi si pensa al ladro come ad una professione del mondo moderno, come una figura che agisce nell’ombra e che cerca di mascherare le sue tracce attraverso stratagemmi e azioni complicate all’interno di istituti come banche, musei e abitazioni! Eppure la storia del furto ha origini assai più antiche! In particolare il furto sembrerebbe essereContinua a leggere “Shutruk: il re dei ladri”

John Locke: ‘Dove non c’è legge, non c’è libertà’

I principi politici di John Locke (1632-1704) – considerato il padre del liberalismo classico -dipendono da due tesi fondamentali: la società politica è istituita per patto dagli individui e deve essere funzionale ai loro interessi e soltanto un governo regolato dal consenso del popolo e limitato dai diritti degli individui è considerato prettamente legittimo. OccorreContinua a leggere “John Locke: ‘Dove non c’è legge, non c’è libertà’”

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: