Fact Checking: Europe Defender 20. Quel che non ti dicono

In questi drammatici giorni per l’Italia e più in generale per gran parte del mondo colpito dalla pandemia del COVID-19, le fake news sui più disparati argomenti inquinano i nostri canali d’informazione. In quanto storici, possiamo contribuire a smontare alcune di queste informazioni ingannevoli per quanto riguarda ad esempio le perplessità che molti hanno sollevatoContinua a leggere “Fact Checking: Europe Defender 20. Quel che non ti dicono”

Vele e cannoni: L’europa alla conquista del mondo

“Il Buddha giunse in Cina a cavallo di elefanti bianchi Cristo sopra palle da cannone”; apriamo con questa citazione del dottor Chiang la recensione su questo interessante libro scritto da Carlo Cipolla. Questa breve frase riassume uno dei due elementi centrali e vincenti che permisero agli stati europei l’espansione, sia militare che commerciale, in orienteContinua a leggere “Vele e cannoni: L’europa alla conquista del mondo”

Il piano Marshall e l’attuazione in Italia

Al termine della seconda guerra mondiale le condizioni economiche e sociali del vecchio Continente e dell’Italia erano particolarmente critiche: oltre all’alto prezzo in vite umane altrettanto ingenti furono i danni materiali. In questa situazione e con il deteriorarsi dei rapporti tra Usa e Urss, l’inizio della cristallizzazione bipolare – avvenuta nel febbraio 1947 – portòContinua a leggere “Il piano Marshall e l’attuazione in Italia”

La paradossale storia della guerra più lunga mai combattuta

Esattamente a queste coordinate 49°56′10″N 6°19′22″W si può trovare un piccolo arcipelago che a primo impatto non ha nulla di così speciale: in realtà le Isole Scilly non sono solo un paradiso sito a cavallo tra il Canale della Manica e l’Oceano Atlantico, ma hanno anche un assurdo interesse storico. Probabilmente molti non le avrannoContinua a leggere “La paradossale storia della guerra più lunga mai combattuta”

Un uomo, un sogno, un impero e molti nemici

Una serie di circostanze, casuali e intenzionali, portarono nella prima metà del XVI secolo, un singolo uomo a concentrare nella sua figura poteri giurisdizionali su una vastità enorme e ricchissima di territori. Nato nell’anno 1500, data che sembra connotare una separazione netta dall’epoca precedente e a voler suggerire quasi profeticamente l’inizio di una nuova era,Continua a leggere “Un uomo, un sogno, un impero e molti nemici”

Oriente ed Occidente: civiltà separate ma in costante contatto

Oriente ed occidente furono da sempre contrapposti dalla nostra tradizione storiografica che, fin dall’antichità, ha visto con notevole curiosità e un briciolo di paura l’avvicinarsi di diverse civiltà fino ad allora sconosciute al continente europeo. Lo stesso Erodoto fu uno dei primi veri storiografi che si soffermò sul netto confronto tra la cultura greca (eContinua a leggere “Oriente ed Occidente: civiltà separate ma in costante contatto”

Ripensare la storia in ‘Provincializzare l’Europa’ di Dipesh Chakrabarty

Provincializzare l’Europa di Dipesh Chakrabarty relativizza la storiografia universalmente accettata, individuando nell’ideale imperialistico e colonizzatore europeo il catalizzatore di un modo di fare storia che vede l’Europa e i suoi modi di percepire il mondo al centro del discorso storico. Chakrabarty si interroga su modi diversi di raccontare il passato, che comprendano una pluralità diContinua a leggere “Ripensare la storia in ‘Provincializzare l’Europa’ di Dipesh Chakrabarty”

D-Day: segreti e verità tra storia e leggenda

Negli ambienti militari anglosassoni si usa siglare con il termine D-Day (appunto Day of Days <>) il momento prefissato per dare il via ad un operazione o ad un attacco. Reso celebre da libri, pellicole cinematografiche e videogiochi, lo Sbarco in Normandia è stato sicuramente il più importante D-Day con cui la storia dell’umanità haContinua a leggere “D-Day: segreti e verità tra storia e leggenda”

Gli aiuti allo sviluppo: l’altra faccia della storia

La situazione geo-politica lasciataci in eredità dalla caduta del muro di Berlino, sembrava essere quella di un paese, gli Stati Uniti, rimasta l’unica potenza in grado di poter esercitare un’influenza multidimensionale (militare, politica, economica, tre sfere alle quali mi permetterei di aggiungere quella mediatica) in ogni regione del pianeta. Il “trionfo della democrazia” americana degliContinua a leggere “Gli aiuti allo sviluppo: l’altra faccia della storia”

Pietro I: l’innovatore

Sostieni il nostro lavoro storiografico indipendente tramite: – DONAZIONE LIBERA: https://www.paypal.me/riscriverestoria – ABBONAMENTO AL SITO: https://www.patreon.com/riscriverelastoria – LE NOSTRE PUBBLICAZIONI: https://www.riscriverelastoria.com/p/riviste.html Nel diciassettesimo secolo la Russia era un paese molto povero; la stragrande maggioranza della popolazione era, infatti, costituita da contadini. Contro una popolazione povera come quella dei contadini, vi era quella della chiesa e quella dei boiari (iContinua a leggere “Pietro I: l’innovatore”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito