Dal paroliberismo al rumorismo: L’avvento del Futurismo

“Marciare non marcire” è stato il monito belligerante della poetica futurista che investì tutti i campi artistici dalla pittura, alla letteratura, alla musica, al teatro, fotografia, cinema. Il sovvertire la retorica e andare oltre il limite dei confini sensoriali rivoluzionò l’habitus artistico, contestualizzandolo in un’ideologia politica interventista. Un’eterogeneità delle manifestazioni artistiche dove la libertà eContinua a leggere “Dal paroliberismo al rumorismo: L’avvento del Futurismo”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito