La storica tregua di Natale del 1914

L’umanità sarà contenta adessodi tutto ciò che abbiamo devastato se poi, non paga, farà ribollireil proprio sangue, finirà svenata.Rapido com’è rapida la tigre,nessuno i ranghi romperà, per quantole nazioni rinneghino il progresso. – Poesia di Wilfred Owen in Strange Meeting, l’ultima scritta prima di essere falciato da una mitragliatrice una settimana prima dell’armistizio, che inContinua a leggere “La storica tregua di Natale del 1914”

L’Italia in guerra: una carneficina di giovani idealisti

Un’esperienza che ricorderò per tutta la vita, è stata la visita al museo della guerra di Rovereto. Un elmo esposto la cui facciata intonsa ricorda la funzione pragmatica di quell’oggetto, ma è l’immenso foro da esplosione, nascosto nel suo retro, a ricordarmi che a colmare il suo vuoto di freddo metallo vi era lo scalpoContinua a leggere “L’Italia in guerra: una carneficina di giovani idealisti”

Grande Guerra : tra interventisti e neutralisti

“Abbiamo fatto l’Italia, ora dobbiamo fare gli italiani”. Lungi da noi sminuire le azioni militari delle camicie rosse e quelle politiche di Cavour, ma nel tortuoso processo con il quale nasce uno Stato, soprattutto quello Italiano, la parte più difficile è sicuramente unire la popolazione sotto un unico stendardo e far si che essa combattaContinua a leggere “Grande Guerra : tra interventisti e neutralisti”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito