Via dalla Pazza Folla: Thomas Hardy, la natura e le passioni umane

Far from the Madden Crowd, noto in italiano con il titolo di Via dalla Pazza Folla, è un romanzo vittoriano scritto da Thomas Hardy (1840-1928) e pubblicato la prima volta nel 1874. Fu il suo quarto libro ed il primo successo: pubblicato sulla rivista britannica “Cornhill Magazine”, ottenne un ampio consenso del pubblico. Decise quindiContinua a leggere “Via dalla Pazza Folla: Thomas Hardy, la natura e le passioni umane”

Le parole della Grande Guerra: fiume d’inchiostro, di voci e di sangue

Le parole della storia sono quelle con cui le voci degli uomini – le loro vite – hanno fatto il tempo. Potenzialmente innumerevoli – ogni persona sulla Terra ne possiede una – per strade accidentate risalgono il passato raccontando ciò che è stato delle vite di uomini e donne: gioie e dolori, eventi e fatti,Continua a leggere “Le parole della Grande Guerra: fiume d’inchiostro, di voci e di sangue”

La storia si nutre del tempo comune

La storia si nutre del tempo comune, non d’altro. Gli eventi, i fatti, gli avvenimenti accadono e si sedimentano nella stessa dimensione temporale in cui al mattino versiamo il caffè dalla moka, in cui alla sera ci ritroviamo sotto una lampada a sfogliare le pagine di un libro o a scrollare le notizie del giornoContinua a leggere “La storia si nutre del tempo comune”

Nespresso… What else? La dimenticata storia del caffè

Celeberrima ormai la battuta pronunciata da George Clooney nella pubblicità delle cialde per il caffè. Ma dove nasce questa pianta? Di che si tratta? Quanto spesso se ne parla? Il caffè fa parte della famiglia delle rubiaceae, un gruppo vastissimo di angiosperme, quindi piante abbastanza comuni. Fino al XIX secolo non era certo il luogoContinua a leggere “Nespresso… What else? La dimenticata storia del caffè”

L’universo onirico, gotico, romantico di Eta Hoffmann

Ernst Theodor Wilhelm Hoffmann (1776-1822), artista tedesco che spazia nel campo della letteratura, musica e pittura, lascerà il segno per la sua indole controversa, umbratile, segnata da una condizione psicologica ed esistenziale alterata, dominata dall’eccesso. L’alveo familiare in nuce prepara il terreno fertile allo sviluppo di una personalità, già precocemente disturbata, a causa dell’imprinting nevroticoContinua a leggere “L’universo onirico, gotico, romantico di Eta Hoffmann”

Che disgrazia l’ingegno di Griboedov: un caposaldo dell’ironia ‘alla russa’

“Nella mia commedia ci sono venticinque imbecilli contro un solo uomo dal giudizio sano” così esordisce Aleksandr Griboedov (1795-1829) descrivendo il suo capolavoro “Che disgrazia l’ingegno”. Tradotto senza punto esclamativo, come precisa il traduttore e docente di lingua e letteratura russa presso l’università degli Studi Aldo Moro di Bari, Marco Carotozzolo, per esprimere il sarcasmoContinua a leggere “Che disgrazia l’ingegno di Griboedov: un caposaldo dell’ironia ‘alla russa’”

Il Medioevo di Game of Thrones

Tra le serie TV in lizza per i Golden Globe si è trovata anche Game of Thrones quest’anno, fortunatissimo telefilm firmato HBO. Di certo non stupisce, poiché l’audience è stato molto alto, in un continuo crescendo. Si tratta di una serie TV fantasy ambientata in una sorta di fittizio Medioevo, tratta da Le cronache delContinua a leggere “Il Medioevo di Game of Thrones”

Noam Chomsky: Terrorismo occidentale

Noam Chomsky viene definito da molti il più grande intellettuale del ventesimo secolo; ed è proprio egli, assieme ad Andrè Vltcheck, il quale ha lavorato come reporter in zone di guerra di tutto il mondo, a raccontarci tutta l’ipocrisia e la falsità che si celano dietro le parole dell’occidente.L’Occidente si proclama campione della libertà eContinua a leggere “Noam Chomsky: Terrorismo occidentale”

Perché i Russi amano l’Italia? Una storia che dura da secoli!

“Coelum non animum mutant qui trans mare currunt” (cambiano il cielo non l’animo quelli che attraversano il mare). Con questa celebre frase, tratta dall’Epistola I, Orazio polemizza con chi spera, cambiando aria, di trovare la felicità e la serenità d’animo che si vede precluse in patria. In sostanza, il poeta latino ci dice che non si puòContinua a leggere “Perché i Russi amano l’Italia? Una storia che dura da secoli!”

Il lato horror delle fiabe

Ah, che meraviglia le scarpette di cristallo di Cenerentola, il candido incarnato di Biancaneve e il regno sottomarino della Sirenetta! Vogliamo parlare poi della bionda chioma di Raperonzolo? A dir poco fa-vo-lo-sa! Ma ciò che più ci piace delle fiabe con cui siamo cresciuti è il lieto fine. Quel radioso e rassicurante “E vissero tuttiContinua a leggere “Il lato horror delle fiabe”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito