Giorgio Caproni: "Andavo. Andavo. Cercavo dove poter sostare"

La poetica del viaggio trova in Giorgio Caproni (1912-1990) un interprete sensibile e originale, qualificandone un’identità letteraria. Egli serba quella franchezza d’animo, quella tensione verso i luoghi che gli appartengono, trasmessagli dal padre, durante le loro lunghe passeggiate attraverso le distese livornesi. Un senso di verità e fedeltà legato al valore del sacrificio e dell’esperienzaContinua a leggere “Giorgio Caproni: "Andavo. Andavo. Cercavo dove poter sostare"”

Dei, demoni e oracoli: Un viaggio nel selvaggio Tibet

Scritto sotto forma di diario personale, nasce però con l’idea di poter esporre ad un pubblico le grandiosità che troverà nel suo viaggio. Giuseppe Tucci, tra i più grandi esperti e studiosi del mondo orientale e tibetologi del ‘900, nasce a Macerata nel 1894, combatte la grande guerra e dopo essersi laureato in lettere eContinua a leggere “Dei, demoni e oracoli: Un viaggio nel selvaggio Tibet”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito